lunedì 11 giugno 2012

LA (MANCATA) VACANZA SALENTINA


Una settimana di vacanza a casa in Puglia.
Senza l'amato consorte. Senza particolari impegni.
Il pensiero di potersi riposare e (quasi) crogiolare nell'ozio, forse prendere il sole e iniziare la stagione balneare.
Tutte illusioni, durate il tempo di una notte.
Il mal di schiena che mi perseguita da un mesetto richiede altre indagini e fisioterapia quotidiana.
Lo shopping con la sorellina è un'appuntamento irrinunciabile.
Immagazzinare un po' di provviste in congelatore al babbo doveroso oltre che piacevole (si tratta di cucinare a manetta.....).
Il cagnolone di 50 e passa kg da lavare.
Le amiche e le persone a cui si vuole bene da rivedere, una volta tanto dal vivo e non su skype o in chat su Fb.
La frutta da cogliere direttamente dagli alberi in giardino e mangiare fino a scoppiare.
Qualche incombenza casalinga da sbrigare.
Stop. Fine della settimana. E la vacanza dov'è? Torno dal maritino tutt'altro che riposata, ma con la sicurezza di aver sfruttato ogni secondo di questi sette giorni.....

L'unica "frivolezza" (dal punto di vista del tempo richiesto per la preparazione) che mi sono concessa in questo periodo è questo cous cous di farro con le verdure.....come dite?se sono in fissa con il farro???
La risposta è sì, e soprattutto in questo piatto fa la differenza, dal momento che accompagnato solo dalle verdure sprigiona tutto il suo sapore.....
E' un piatto adatto alla stagione estiva perchè è ottimo da freddo e si presta ad essere trasportato per un pranzo leggero all'aperto o al mare....in più, se avete amici vegani o intolleranti al lattosio è la soluzione per una cena in compagnia.....


               COUS COUS DI FARRO CON DADOLATA DI VERDURE MISTE - RICETTA


                                                                 Ingredienti:

                               400 gr di cous cous di farro (reperibile in erboristeria o nei negozi specializzati)
                                                              1 melanzana  
                                                              1 peperone
                                                               2 zucchine
                                                                3 carote
                                                    una quindicina di fagiolini
                                                                 sale q.b.
                                                   olio extravergine d'oliva q.b.
                                           erbe aromatiche fresche (secondo il proprio gusto)


                                                              Procedimento:


                    Cuocere il cous cous seguendo le indicazioni riportate  sulla confezione. 
                           Sgranare bene con la forchetta e lasciar raffreddare.
Nel frattempo cuocere i fagiolini in acqua bollente per 7/8 minuti, quindi metterli a bagno in una ciotola con acqua e ghiaccio.
Ridurre le altre verdure a dadini (di 3/4 mm di lato), mantenendole divise per tipologia, quindi saltarle velocemente in padella (antiaderente) con un filo di olio, aggiustando di sale.
               Ridurre in piccoli pezzi anche i fagiolini, e insaporirli a loro volta in padella .
Unire tutte le verdure al cous cous, amalgamando bene e aggiungendo, se necessario, ancora sale e olio.
 Aggiungere, secondo i propri gusti, erbe aromatiche fresche tritate a coltello e conservare in frigorifero.


6 commenti:

  1. Risposte
    1. Tienimi aggiornata sui tuoi esperimenti!!!!!:-DD

      Elimina
  2. Che bella la tua "vacanza".
    Forse l'ozio è mancato, ma hai fatto tanti piccole belle cose. Per la schiena ti capisco :(

    RispondiElimina
  3. Mi piace questo couscous di farro! Semplice e gratificante come una settimana passata con le persone care :) a fare cose belle e cariche di amore!!! :)

    RispondiElimina
  4. E' veramente divino anche perché io ho avuto la fortuna di assaggiare proprio quello fatto dalla nostra bravissima chef che, durante la sua brevissima e mancava vacanza salentina, ha pensato a tutti tranne che ad oziare e rilassarsi...ci manchi cara!!

    RispondiElimina
  5. E' la febbre mia cara, volevo scrivere "mancata"

    RispondiElimina